© Africanphotos Email: info@africanphotos.it
paesaggio da safari natura e bellezza scopri tutti i nostri safari tramonti e molto altro safari popoli safari aerei wildlife safari africa

- Bwindi National Park (Uganda)

Il parco fa parte della Foresta impenetrabile di Bwindi e si estende per un totale di 331 km2, in un’area caratterizzata da foresta tropicale o giungla e zone montuose. Quello di Bwindi è uno degli ecosistemi più ricchi d’Africa, fornendo l’habitat per oltre 120 specie di mammiferi, 346 specie di uccelli, 202 specie di farfalle, 163 specie di alberi, 100 specie di felci, 27 specie di rane, camaleonti, gechi ed altre specie a rischio.

Fra i mammiferi compaiono diverse specie di primati, fra cui colobi, scimpanzé e gorilla di montagna; il parco ospita circa metà della popolazione mondiale di quest’ultima specie, considerata a rischio (circa 340 esemplari). I gorilla del parco, chiamati “gorilla Bwindi”, sono divisi in quattro gruppi, di cui tre in completa libertà (chiamati MubareKatendegyere e Rushegura) e uno controllato dai progetti di ricerca della comunità scientifica.

Il gorilla è un animale grande e possente, dal caratteristico pelo nero e folto. Nonostante la mole e l’aspetto imponente, i gorilla sono animali relativamente pacifici e tranquilli. È raro vederli su due zampe: per lo più si trovano in posizione clinograda (inclinata in avanti), ed hanno una caratteristica andatura, camminano sulle nocche. I gorilla femmina e i giovani maschi si costruiscono un nido fra i rami più robusti degli alberi, ma spesso non a grandi altezze. I maschi adulti (detti Silverback per il color argento della schiena) invece trascorrono la maggior parte del tempo a terra, non temendo alcun pericolo, a guardia degli alberi dove vivono gli altri membri del branco. Questo atteggiamento è distintivo dei maschi adulti, ed è considerata all’interno del branco una manifestazione di potere.

 

silverback-gorilla