© Africanphotos Email: info@africanphotos.it
paesaggio da safari natura e bellezza scopri tutti i nostri safari tramonti e molto altro safari popoli safari aerei wildlife safari africa

Masai Mara – Lago Nakuru

zebre Masai Mara – Lago Nakuru (12-20 luglio 2015)
8 giorni/7 notti (5 Masai Mara / 3 Nakuru)
* Arrivo e partenza dall’aeroporto di Nairobi.

 

 

mara-nakuru

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Descrizione

“Scoprire l’Africa attraverso il tuo obiettivo”

Sei un appassionato di fotografia, ma non sei un professionista? Vorresti approfondire la tua conoscenza sulle tecniche fotografiche direttamente sul campo accompagnato da un fotografo altrettanto appassionato? Questo è il viaggio che fa per te! Ti portiamo in Kenya, nello splendido scenario del Masai Mara e del Lago Nakuru. Ti mettiamo a disposizione le conoscenze e gli strumenti di un fotografo innamorato di questa destinazione e ti diamo la possibilità di effettuare una full immersion nell’incantevole scenario di questo mondo selvaggio attraverso l’obiettivo della tua macchina fotografica. Trascorreremo le giornate ad immortalare animali, paesaggi, colori che ti rimarranno nel cuore. Sarà un viaggio emozionante con persone che condivideranno con te la passione per la fotografia, le loro esperienze e le loro conoscenze. Sarà anche un viaggio impegnativo, ci alzeremo all’alba, ci sposteremo con mezzi fuoristrada su percorsi sterrati e polverosi, pranzeremo in rifugi, trascorreremo le giornate a diretto contatto con la savana, rientreremo ai lodges solamente in serata, ma tutto sarà ripagato da emozioni indimenticabili. Se vuoi venire con noi…sarai il benvenuto.

 

Il Masai Mara e’ senza dubbio il parco più noto del paese per l’eccezionale concentrazione di fauna e per lo spettacoloofferto dalla Grande Migrazione di gnu e zebre che ha luogo da luglio a settembre. La riserva e’ confinante con il Serengeti in Tanzania con il quale crea un unico ecosistema. Il paesaggio e’ composto da immense pianure di savana punteggiate qua e la dalla tipica acacia ad ombrello, piccole formazioni rocciose e morbide collinette a tratti interrotte dal fiume Mara e dal fiume Talek. La concentrazione di leoni e’ la più alta di tutto il paese ma non mancano incontri con elefanti, giraffe e con un po’ di fortuna si potrà osservare anche il ghepardo.

Il Lake Nakuru, sulla valle del Rift, e’ un lago alcalino e poco profondo. Il parco di istituzione recente e non molto esteso comprende zone paludose, di foresta e bassi rilievi rocciosi dove si possono ammirare oltre a milioni di specie d’uccelli anche animali difficilmente avvistabili come i rinoceronti ed il leopardo. Arrivando dalla scarpata si notano migliaia di puntini rosa sull’acqua dipinti come in un quadro impressionista. Sono i fenicotteri che, di tanto in tanto, alzandosi improvvisamente in gruppetti in volo coprono il cielo con un lenzuolo rosa… Durante la stagione secca il lago si ritira lasciando sulle rive una crosta bianca e lucente di bicarbonato creando un paesaggio magico con un tocco quasi surreale e mettendo a dura prova la vostra abilità di fotografi!!

 

Itinerario e programma


1° giorno – sabato 12/7: Roma/Milano – Nairobi

Partenza da Roma o Milano in serata per arrivare a Nairobi il giorno seguente.

2°giorno – domenica 13/7: NAIROBI-RISERVA MASAI MARA

Arrivo all’aeroporto di Nairobi in mattinata, disbrigo formalità d’ingresso, possibilità di acquisto SIM CARD locali, cambio moneta e trasferimento verso la Riserva del Masai Mara (distante circa 4 ore). Arrivo al lodge per il pranzo e presentazione del safari fotografico. Prima uscita nel pomeriggio fino al ritorno al lodge per la cena, durante la quale potremo scambiarci le nostre impressioni sulla prima uscita fotografica. Cena e pernottamento presso Keekorok Lodge.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3°giorno – lunedì 14/7: RISERVA MASAI MARA 

Giornata dedicata al safari fotografico nel parco dove la coesistenza di habitat diversi favorisce la presenza di animali delle specie più varie: l’icona più nota del Masai Mara è probabilmente l’immagine del leone, di cui si trovano grandi branchi; nel parco sono comunque presenti tutti i cosiddetti Big Five, sebbene la popolazione di rinoceronti sia in serio pericolo. Questo è il periodo delle Grandi Migrazioni nel Masai Mara e milioni di animali si spingono in questa parte del Kenya alla ricerca di verdi pascoli. Ci inoltreremo, quindi, all’interno della mandria per osservare i predatori durante le varie fasi della caccia. Ritorno per pranzo al lodge e dopo riposo pomeridiano ripartenza per Game Drive Cena e pernottamento presso Keekorok Lodge.

4°giorno – martedì 15/7: RISERVA MASAI MARA

Intera giornata dedicata al safari fotografico. Attraverseremo la cosiddetta prateria africana punteggiata dalle tipiche acacie per dirigersi verso le sponde del fiume Mara e del fiume Talek alla ricerca dei numerosi ippopotami e coccodrilli che vi abitano. Qui attenderemo l’attraversamento (crossing) del fiume da parte di zebre e gnu, con la possibilità di immortalare numerose scene spettacolari e al tempo stesso tragiche; nascosti dentro le acque torbide, i coccodrilli si preparano ad attaccare qualunque animale che provi ad attraversare il corso d’acqua. Dopo vari avvicinamenti al fiume gli animali si ammassano sulla riva fino a quando uno di essi rompe gli indugi e con un gran salto si tuffa cominciando la sua sfida con la sopravvivenza. In breve tempo sulle rive del Mara si depositano i corpi senza vita di animali annegati durante l’attraversamento che diventano il banchetto di folte schiere di avvoltoi e marabù. Pranzo pic-nic. Cena e pernottamento presso Keekorok Lodge.

5°giorno – mercoledì 16/7: RISERVA MASAI MARA

Giornata dedicata al safari fotografico. Andremo alla ricerca di uno dei felini più affascinanti della savana: il ghepardo, anch’ esso considerato in pericolo. Nel Masai Mara è possibile avvistare, con buona fortuna, ghepardi che cacciano nelle prime ore della mattina o vederli nell’aperta savana con al seguito i piccoli. Ritorno per pranzo al lodge e dopo riposo pomeridiano ripartenza per Game Drive. Cena e pernottamento presso Keekorok Lodge.
6°giorno – giovedì 17/7: RISERVA MASAI MARA
Ultima giornata di Game Drive in questo affascinante ecosistema. Andremo alla ricerca degli ultimi scatti fotografici. Cena e pernottamento presso Keekorok Lodge.

6°giorno – giovedì 17/7: RISERVA MASAI MARA

Ultima giornata di Game Drive in questo affascinante ecosistema. Andremo alla ricerca degli ultimi scatti fotografici. Cena e pernottamento presso Keekorok Lodge.

7°giorno – venerdì 18/7: RISERVA MASAI MARA-LAGO NAKURU

Dopo colazione breve safari verso l’uscita del Masai Mara. Eventuale sosta ad un villaggio Masai e trasferimento (di circa 4 ore) verso il Lago Nakuru dove arriveremo per l’ora di pranzo. Safari fotografico nel pomeriggio. Cena e pernottamento presso Lake Nakuru Lodge.

8°giorno  - sabato 19/7: LAGO NAKURU  

Giornata dedicata al safari fotografico. Ci inoltreremo in uno degli ecosistemi più spettacolari e affascinanti del Continente africano. All’interno del Parco potremo muoverci liberamente fra le tre principali zone che lo caratterizzano: la pianura (dove possiamo avvistare il rinoceronte bianco), le sponde del lago e la zona boschiva (in cui si nasconde sia il rinoceronte nero che il leopardo). Pensione completa che include il pranzo al sacco. Cena e pernottamento presso Lake Nakuru Lodge.

9°giorno – domenica 20/7: LAGO NAKURU – NAIROBI

Dopo colazione partenza per Nairobi, possibile sosta lungo il tragitto al Lago Naivasha con escursione in barca di circa un’ora, alla scoperta di numerose specie di uccelli e con la possibilità di vedere da molto vicino intere famiglie di ippopotami. Pranzo al sacco. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e rientro in Italia.

 

 

NOTE

*Lo spettacolo di milioni di fenicotteri rosa che ricoprono il Lago Nakuru non è assicurato, in quanto tale fenomeno è caratterizzato da diversi fenomeni atmosferici difficilmente variabili e prevedibili (da agosto a ottobre migrano sul Lago Natron in Tanzania per deporre le uova e accudire i piccoli che nascono).
** Verranno effettuati dei pranzi al sacco per stare più a contatto con gli animali ed evitare di perdere tempo nel tornare al lodge per pranzo.

Informazioni utili 
Date: 12-20 luglio 2014
Durata viaggio: 9 giorni/7 notti
Numero minimo partecipanti: 4
Mezzo di trasporto: Land Cruiser 4×4 con tettuccio apribile e se possibile botola anteriore per fotografo
Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento della richiesta del visto.
Visto d’ingresso: necessario, può essere richiesto presso l’Ambasciata del Kenya a Roma o direttamente in aeroporto.
Vaccinazioni obbligatorie: nessuna.
Fuso orario: GMT +3h (da ottobre a marzo), +2h rispetto all’Italia (da marzo ad ottobre); +1h quando in Italia vige l’ora legale.
Valuta: scellino keniota (Ksh o Kes). 1 euro= 100 Kes circa.
Lingua: inglese, kiswahili; sulla costa è diffuso l’italiano.
Religione: cristiani (60%), musulmani (10%) animisti/seguaci di religioni tradizionali (28%), altri (2%).
Clima: Esistono due stagioni umide: da marzo a maggio (grandi piogge) e da ottobre a dicembre (piccole piogge); le piogge hanno carattere intermittente. La stagione più calda in generale va da gennaio ad aprile; sulla Costa vi è un clima caldo anche nei mesi di settembre e ottobre. L’escursione termica sull’Altopiano è piuttosto elevata.
Telefonia:  Prefisso per l’Italia: 00039. Prefisso dall’Italia: 00254. Nel Paese è diffusa la rete di telefonia cellulare GSM che fornisce servizi di collegamento Internet senza fili anche a tecnologia 3G. Esistono quattro operatori di telefonia mobile: Safaricom, Airtel, Orange, YU.

INFORMAZIONI TECNICHE
Consigliamo vivamente di viaggiare leggeri e avere con sè solamente articoli essenziali. Si consiglia di portare solo borse morbide di media o piccola dimensione che si adattino meglio ai piccoli spazi dei bagagliai. La scelta migliore e’ un abbigliamento pratico e comodo considerando che trascorreremo la maggior parte del tempo del safari in macchina. In safari si viaggia sempre con i finestrini e il tettuccio della macchina aperti. Puo’ entrare molto vento e polvere.
I lodge e i campi dove pernotteremo non richiedono un abbigliamento formale e gli indumenti usati per il safari vanno benissimo anche per la cena. Preparatevi a una grossa escursione termica giornaliera. Puo’ fare abbastanza o molto freddo all’alba e dopo il tramonto, mentre a partire da meta’ mattina fino a tutte le ore centrali della giornata puo’ fare invece molto caldo. Vestirsi a strati leggeri permettera’ di adattarvi a ogni condizione climatica. Da preferire colori neutri come il marrone chiaro, verde oliva, beige o khaki. Riflettono il sole, si confondono bene con l’ambiente naturale circostante e non attraggono troppo l’attenzione di certi insetti. Evitare i colori sgargianti. Tenete presente che non e’ legalmente permesso indossare indumenti simili alle mimetiche militari nei parchi.

Abbigliamento:
•    Comode scarpe per camminare (scarpe da ginnastica)
•    Sandali o ciabatte per doccia
•    Calze traspiranti
•    Biancheria
•    Costume da bagno
•    Pantaloncini corti
•    Pantaloni leggeri da trekking (colori chiari)
•    Magliette
•    Camicie leggere a manica lunga (colori chiari)
•    Pile o maglioncino leggero
•    Pile o maglioncino pesante
•    Giaccavento o capo antivento leggero
•    Cappello per il sole
•    Occhiali da sole
•    Pigiama

Attrezzatura fotografica e accessori
Nei safari fotografici potrete fotografare dal tetto aperto e da ampi finestrini laterali. La polvere è una presenza costante in quasi tutti i safari Africani. Oltre a offrire ottime opportunità fotografiche, può anche causare problemi al vostro equipaggiamento fotografico. Raccomandiamo di munirvi di una stoffa o una federa di cuscino per coprire il vostro equipaggiamento sulle strade maggiormente polverose. Consigliato è l’utilizzo del flash, mentre treppiede o monopiede non sono indispensabili.

Corpi macchina
Raccomandiamo sicuramente di avere almeno due corpi macchina per diversi motivi. Due corpi macchina vi permettono di cambiare obiettivo rapidamente senza dover aprire la macchina durante l’azione, con il rischio che particelle di polvere raggiungano il sensore. Inoltre, avere due macchine sarà fondamentale se una delle due dovesse guastarsi.

Obiettivi
Consigliamo senz’altro un teleobiettivo con focale fissa e molto luminoso, quale il 300mm f/2.8, 400mm f/2.8 o superiore. Vi darà un’ottima qualità di immagine e la possibilità di scattare anche con poca luce, grazie alla sua ampia apertura.  La soluzione migliore è comunque un 300mm f/2.8 con i moltiplicatori di focale 1.4x e 2x. La qualità e la velocità di autofocus scendono leggermente con il 2x. Gli obiettivi sopra descritti sono molto molto costosi. Se il vostro budget è inferiore, l’obbiettivo fisso 300 f/4 e gli zoom 80-400mm f/4-5.6 di Nikon, 100-400mm f/4-5.6 di Canon e il Sigma 120-400mm f/4-5.6 possono essere una buona alternativa. La qualità d’immagine non è comparabile con i teleobiettivi fissi, in termini di autofocus, possibilità di fotografare con poca luce e resa dello sfocato. Però garantiscono grandissima flessibilità e maneggevolezza a costi contenuti. Altrimenti un 70-300mm f/5.6 costituisce l’alternativa minima.
Consigliamo anche un 70-200mm f/2.8 (ottima qualità di immagine e resa a bassa luce) o f/4 per soggetti vicini o scene più ambientate.
Consideriamo anche un 24-70mm per le ampie vedute, i panorami o animali ambientati. Grand’angoli di focale maggiore di 24mm sono difficilmente gestibili in un safari fotografico perché richiedono di essere molto vicini al proprio soggetto, cosa che purtroppo non è quasi mai possibile.

Salvataggio delle immagini
In un safari fotografico in Africa si scattano molte immagini. Per questo consigliamo schede CF ad elevata capacità.. Le schede CF spesso non basteranno, e avrete bisogno di un supporto esterno dove scaricare le immagini per poter riutilizzare le schede, o per back-up. Un’opzione potrebbe essere un computer portatile dove scaricare le immagini alla sera, con un hard disk esterno per farvi da back-up Altrimenti consigliamo un hard disk portatile, molto rapido a scaricare le schede, che permette di leggere le schede CF o SD direttamente. Ce ne sono di vari modelli.
Restrizioni di peso sui voli
Nei voli internazionali per l’Africa spesso il limite massimo è di 10 Kg per il bagaglio a mano. Se non riuscite a far entrare tutto nel vostro zaino fotografico e all’interno del limite di peso consentito, consigliamo i gilet disegnati apposta per fotografi, con enormi tasche dove potete tenere obiettivi e macchine fotografiche durante il volo.

 

Quote di partecipazione e supplementi

Quota partecipazione in camera doppia*    € 3.140,00

Supplemento camera singola    € 580,00

Quota iscrizione    € 40,00

*numero minimo partecipanti 4

 

La quota comprende:

•    Assistenza in aeroporto e transfer per i parchi
•    7 pernottamenti in lodge in camera doppia
•    7 prime colazioni
•    7 pranzi
•    7 cene
•    Accompagnatore fotografo italiano al seguito
•    Game Drive come da programma
•    Guida locale parlante italiano con Land Cruiser 6 posti
•    Ingressi parchi
•    Assicurazione assistenza medica e bagaglio

La quota non comprende:
•    Volo aereo roma-milano/nairobi/roma-milano
•    Visto di entrata
•    Bevande a cena
•    Escursione in barca
•    Mance
•    Tutto quanto non indicato ne “Le quote comprendono”


Per maggiori informazioni CONTATTA  Africanphotos.