© Africanphotos Email: info@africanphotos.it
paesaggio da safari natura e bellezza scopri tutti i nostri safari tramonti e molto altro safari popoli safari aerei wildlife safari africa

- Parco Amboseli (Kenya)

Situato a nord ovest del Kilimangiaro, al confine con la Tanzania nel distretto Loitokitok, il Parco Nazionale Amboseli (“territorio della polvere” perché il lago di Amboseli è quasi sempre asciutto) copre un’area di 392 kmq all’interno dell’ecosistema dell’Amboseli, esteso tra Kenya e Tanzania per oltre 3000 kmq. Divenuto riserva nel 1968 fu dichiarato parco nazionale nel 1974 e nel 1991 Riserva della Biosfera dall’UNESCO.

parco-kenya-amboseliL’Amboseli National Park include cinque diversi habitat: gli altipiani, le foreste di acacia, il bush, le paludi e gli acquitrini. Riveste parte del bacino, ormai secco, di un lago del pleistocene, dove si raccolgono le acque piovane durante le stagioni delle grandi piogge; durante la stagione secca, invece, vi si concentra la fauna selvaggia, per questo è divenuta una delle aree più apprezzate dai turisti. La presenza dell’acqua si rivela dalla vegetazione che sorge subito rigogliosa come foresta. Amboseli dista 240 chilometri da Nairobi, la capitale del Kenya, ed è la più piccola ma la più interessante delle sei zone protette dallo Stato, nelle quali vive in libertà un meraviglioso campionario della fauna equatoriale. Senza provvedimenti di questo tipo, leoni ed elefanti, giraffe ed ippopotami, zebre e rinoceronti sarebbero condannati all’estinzione totale. La strage consumata dagli indigeni, dai cacciatori bianchi, dai mercanti d’avorio e di corni di rinoceronte (da questi ultimi si ricava una polverina alla quale le popolazioni arabe ed asiatiche attribuiscono poteri quasi magici), dai cercatori di emozioni raffinate o più semplicemente da tribù affamate, avrebbe da tempo annientato ogni forma di vita nella savana e nella foresta equatoriale. Ad Amboseli, invece, gli animali sono veramente liberi: vivono nell’ambiente che è loro congeniale e si moltiplicano e selezionano seguendo le leggi di natura. L’uomo li protegge soltanto dall’offesa di altri uomini: nessuno pensa a nutrirli, anche per non alterare col tempo, abitudini ed istinti. Solo in caso di gravi epidemie si provvede a disinfettare le sorgenti d’acqua.

Dal punto di vista fotograficoAmboseli è uno dei parchi più belli del Kenya  con paesaggi fantastici, soprattutto quando sullo sfondo si riesce a vedere il Monte Kilimangiaro. E’ indubbiamente uno dei luoghi migliori dell’Africa in cui avvistare gli elefanti e fotografarli nella cornice naturale del Kilimangiaro. Il parco è popolato da bufali, ippopotami, uccelli d’acqua quali pellicani e oche del Nilo.