© Africanphotos Email: info@africanphotos.it
paesaggio da safari natura e bellezza scopri tutti i nostri safari tramonti e molto altro safari popoli safari aerei wildlife safari africa

- Parco Masai Mara (Kenya)

La Riserva naturale del Masai Mara si sviluppa su una superficie di 1500 kmq, a meno di 200 km a sud dell’equatore a nord ovest del Kilimangiaro, al confine con la Tanzania. Fu istituita nel 1961 sul territorio in cui precedentemente i Masai erano stati confinati. E’ composta prevalentemente da savane arbustive e arboree che si estendono su ampie pianure e zone collinari intervallate da numerosi corsi d’acqua che sfociano nel grande lago Vittoria.

masai-maraIl fiume più famoso della riserva è il Mara, in piena nel periodo tra aprile e maggio. Il corso d’acqua è meta delle sue eccezionali migrazioni di erbivori (gnu, zebre e gazzelle) proveniente dal confinante Serengheti nei mesi tra luglio e ottobre, quando l’erba sulle rive è cresciuta: il primo spostamento parte dalle pianure della Loita; il secondo, conosciuto come Grande Migrazione, proviene dal Sud e riguarda oltre 1.300.000 gnu e 200.000 zebre. Lo spettacolo della migrazione vale di per se il viaggio, sia per il numero di erbivori sia per il seguito di predatori. Da vedere anche la palude di Musiara dove, nei mesi asciutti, si concentra il più alto numero di predatori, specialmente leoni, leopardi e ghepardi. Il Masai Mara è parte integrante dell’ecosistema del Serengheti.

Dal punto di vista fotografico: oltre al periodo delle Migrazioni, con l’attraversamento delle grandi mandrie del fiume Mara, innumerevoli sono le situazioni fotografiche durante tutto l’anno. Nella riserva vivono tutti i ” big five “, oltre 95 specie di mammiferi, anfibi, rettili ed oltre 400 specie di uccelli. In alcune aree si concentrano ippopotami, ghepardi, gazzelle, giraffe, antilopi, impala.